lunedì 23 marzo 2009

The Millionaire

Non mi sono mai piaciute le favole, specie quelle raccontate al cinema. Per cui sono io il primo a non capire dove stia il trucco. Fatto sta che questo THE MILLIONAIRE mi è piaciuto tantissimo.
Intendiamoci, non è un film perfetto. Danny Boyle, da vero furbastro, ricorre a carrettate di stereotipi, quei clichè che anche un occidentale medio-ignorante sull’India come me può (ri)conoscere.. la povertà, il taj mahal, gli odi religiosi e i call center. Eppure il film piace.

Piace perché gli attori-bambini sono semplicemente pazzeschi, spettacolari, non puoi non innamorartene.
Piace l’idea che la vita di sfighe del protagonista sia rivissuta attraverso le risposte al quiz più occidentale che ci sia .
Piace perché Freida Pinto, la donna più bella del pianeta, te la vogliono far passare come una cresciuta in una bidonville. Una favola, appunto…

2 commenti:

Saverio ha detto...

L'importante è che la Pinto sia nata, sul "dove" non credo si debba sottilizzare tanto... :)

Anonimo ha detto...

Peccato solo per "l'errorino" nel doppiaggio italiano, che cambia completamente il significato di una scena!http://www.subsfactory.it/forum/index.php?topic=10939