martedì 15 giugno 2010

L'italico

Se la lega aveva eletto Braveheart a icona, per noi a Bologna ci toccano i manifestini de L'ITALICO, un gladiatore incazzereccio con la faccia di Carlo Chionna

Chi è Carlo Chionna? Domanda più che legittima, dal momento che fuori dalle mura felsinee è praticamente sconosciuto. Trattasi di uno stilista di mezza età, uno che pur non avendo fatto il bum planetario ha un conto in banca con parecchi zeri in più di chi vi scrive e quasi certamente anche di chi legge. Uno che per dare quel quid di elegance in più ha chiamato la sua ultima griffe 9.2, ovvero la cifra in milioni di Euro che gli è stata liquidata vendendo il suo vecchio marchio, Jeckerson.

Chionna dicevo, ha scoperto l'importanza del prodotto italiano e con questa campagna un po' tamarra vuole puntare a risvegliare l'orgoglio nazionale e patapim e patapam..

Per uno come me, che ha sempre guardato con diffidenza alla globalizzazione, anche quando ci veniva propinata come un’immensa occasione, vedere ergersi a paladino del made in italy un tipo simile mi lascia quel senso.. come descriverlo.. come quando pesti una merda. Ti consoli pensando che “porta bene”, però intanto l’hai pestata e non riesci a toglierti quell’odore di dosso. Ecco.

10 commenti:

Juliet ha detto...

Che grezzo.

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

E io che l'avevo scambiato per il pupone... Comunque il paragone con il pestaggio di una merda calza a pennello! Ben detto e ben fatto!

ReAnto ha detto...

..se la pesti con un paio di sandali ai piedi,poi... è il massimo

Tyler Durden ha detto...

@ juliet: il bi-emme (bolognese medio) arricchito purtroppo è così.
@rospetto: per di più la cacca te la levi prima di torno..
@reAnto: uno dei rischi dell'estate! uhm.. Studio Aperto ci potrebbe fare proprio un bel servizio

S ha detto...

Ma a Ferrara c'è un tipo così?

Dada ha detto...

bello mio, ad ognuno il suo tamarro.
mai vista la pubblicità della regione calabria? quella con ringhio gattuso?
no, perchè ogni volta che la guardo a me scappa da piangere, e rimpiango di non essere nata in veneto.
nel caso ve la foste persa: http://www.youtube.com/watch?v=fLC1Cdk1p9M&feature=fvw

ReAnto ha detto...

E Minzolini un editoriale

Andrea Cobain ha detto...

madò che tipo.

peppermind ha detto...

Il terrore di noi nerd di sinistra, capperuoli.
L'orrore per ogni persona dotata di un minimo di buon gusto.
Che schifo vivere in questi tempi, comunque.

kyra ha detto...

a me sembrava Totti!!