giovedì 2 settembre 2010

Il fascino discreto dell'amico "Ghedda"

Mettiamolo subito in chiaro: a me Gheddafi piace.

Mi piace perché ha la caratura dello statista di lungo corso, è lì da una quarantina d’anni e nemmeno un attentato subito (fatta eccezione per quando fece incazzare gli USA che gli bombardarono casa e qualche figlio)

E poi mi piace perchè il potere non lo ha affatto logorato, merito indubbiamente del clima caldo della Libia unito ad ampie dosi di botox, certo. Sulla tinta da supermercato con cui si colora i capelli preferirei glissare.

Ma Gheddafi mi piace soprattutto per le gite che si concede di tanto in tanto in Italia.

Tutti i giornali a scrivere fiumi d’inchiostro sulle sue “amazzoni”, le immani stronzate sull’islamizzazione dell’Europa e il valore del corano.

Ecco, Gheddafi sente il corano quanto Silvio è devoto alla bibbia, per cui davvero..piantatela di gridare: al lupo! al lupo! O almeno fatelo per le questioni serie.

Tipo che la Libia col suo 7% è di gran lunga il maggior azionista di quella banda (non banca) di UNICREDIT, Tipo che questo viene a chiedere soldi non solo a noi ma a tutta l’Europa per creare simpatiche strutture nel deserto in cui ”trattenere” chi tenta di fuggire dall’africa per raggiungere le nostre coste.

Tipo quella orrenda pletora di cosiddetti imprenditori, tutti felicemente a 90 al ricevimento in onore del rais e raggianti di fronte alle opportunità di sano “bisnes” che il Ghedda può offrire loro.

Nota di ulteriore colore: era presente anche il figlio del colonnello e futuro leader di quella bella terra, il primogenito Pier-Gheddafi..

9 commenti:

Juliet ha detto...

Il Ghedda fa molto nigga del ghetto. Ma Pier-Ghedda è bellissimo! :D

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

ahahaha PierGheddafi! :D Mittico!

Anche a me non sta particolarmente sul pisello come tanti altri personaggi e trovo anche esagerato il carico mediatico che ci si è buttato su... Chi mi stava sul cazzo era il figlio trequartista fallito che giocò nel Perugia di Cosmi...

S ha detto...

è una vicenda che merita ampie riflessioni. Ad esempio:
1. L'Italia in politica estera non conta nulla. Oltre a Putin, l'unico amico di Berlusconi è Gheddafi e per questo quando viene chez nous, lo accogliamo come fosse l'uomo più importante della Terra;
2. I satrapi quando sono nostri nemici sono satrapi, ma quando sono nostri amici sono brave persone. Qualcuno sa dirmi che differenza esiste Ahmadi Nejad e Gheddafi? Io non ne vedo.
3. La vicenda della hostess mi ha irretito. Queata gente vede le donne come fodero per i proprio membri, nulla di più. Ma mi hanno deluso anche queste ragazze: uno scatto di dignità non fa male...

Ernest ha detto...

...e poi magari adesso si mette Borriello a giocare nel giardino di casa!

Pecora Rossa ha detto...

dè, ma il bello è che viene solo da noi a fare lo sborone, perchè in italia se lo può permettere. In altri paesi forse l'attentatino o cmq le sassate in capo le beccava davvero.
e poi sarebbe bello facesse centri di reclusione per gli emigranti, se avete visto il servizio a riguardo dell'Espresso, lui la gente la rimanda con la forza nel deserto a morire di sete e fame.. il grande statista dei miei coglioni che in Italia riceve gli onori di stato. Con quei testoni verdi di minchia piccola della lega a dire: a casa loro gli islamici non toccateci la croce.. quando sono partners maggioritari nel Governo che spende soldi pubblici per ricevere il Ghed Daddy pro islam
io la croce gliela stroncherei poeticamente sul groppone....

scusate lo sfogo ma quando ce vò ce vò!!!

Primo Estinto ha detto...

E' un dittatore,le nazioni dove non esiste la democrazia e la legalita' sono troppe,il Silvio ne annovera due delle peggiori.In Afganistan hanno trovato nel sottosuolo ingenti quantita' di petrolio......credo lo sapessero da molto tempo.....poi ci chiediamo il perche' delle guerre.

Itsas ha detto...

caro tyler
il denaro non puzza come dicevano gli antichi e il ghedda ne ha e ne investe
d'altra parte non è meglio dei leader di cina, usa, russia, etc tutti assassini che spero la storia maledica

... daisy... ha detto...

Ho già detto da http://www.sdreng.it/ quello che penso su di lui e Silvietto... Pappa e Ciccia. A Silvio piacerebbe tanto poter imitare il suo compare... qui in Italia... e ahimè... ci manca poco...

Tyler Durden ha detto...

@ juliet: yo! tutti in da ghedda! Yo!
@ rospo: ahhaaah il figlio che voleva fare il calciatore era la figura più triste. Che cazzo di famiglia di mmmerda.
@S(averio): come risposta tutti e tre i punti tirispondo: dimmi con chi vai e ti dirò chi sei.. ;-)
@ ernest: di sicuro ci starebbe volentieri la ex di Boriellone, la Belen..
@ red ship: hai il dono della sintesi, ti voglio candidato alle primarie del PD !!!
@ primo estinto: come?!?? non siamo là per esportar la democrazia??? noooo, che tegola. ci sono rimasto malissimo. :-/
@ itsas: se per una volta prima della storia li giudicassero gli uomini non sarebbe male come passo avanti..
@ daisy: il fatto che il nano di arcore non si metta pure l'asciugamano in testa per me è già un grande segno di civiltà..